Il Fungo Pong Fer Konig - caratteristiche ed effetti

Caratteristiche generali

L’effetto del Fungo è per tutte le razze pari a 60 minuti. Dal momento in cui si utilizza l’oggetto (in borsa, clicca su USA) apparirà un tag {Rimpicciolimento} che svanirà dopo 60 minuti esatti dall’utilizzo. Questo tag starà ad indicare le dimensioni ridotte (in particolare 1/10 delle precedenti,salvo casi particolari come nelle Fate).

Si sottolinea che, anche se le dimensioni saranno ridotte a seguito dell’utilizzo del Fungo, non sarà possibile accedere in luoghi come la Buca (Casa dei Lavori - Sud - Est - Sud – Entra) ricavata in un tronco dove solo Fate, Folletti e Gnomi riescono ad entrare.

 

CARATTERISTICHE FISICHE
-Cappello
Da 8-20 centimetri di diametro, da rosso vermiglio a rosso acceso, cosparso di verruche bianche o gialle; orlo liscio, ma striato nel senso delle lamelle; cuticola viscida in tempo umido, facilmente staccabile dal cappello.
-Lamelle
Fitte, libere, bianche, talvolta volgenti al giallo-limone, con lamellule.
-Gambo
Cilindrico e slanciato, bulboso alla base, bianco. Cresce senza preferenze di luogo e non si notano in esso peculiarità relative a micorrize. Essenzialmente il fungo si presenta abbastanza appariscente vista la sua colorazione rosso accesso.

UTILIZZO
Per poter usufruire dell’effetto magico del fungo è necessario morderlo.
Questo passo è importante perché, essendo il fungo e i suoi effetti intimamente legati alla magia folletta, per sprigionare il proprio effetto nell’individuo, è necessario che questa non si disperda, in tal modo mordendo il fungo la magia si sprigionerà all’interno dell’essere, facendo si che questo possa sortire l’effetto desiderato.

EFFETTI GENERALI
Il fungo agirà su tutte le razze mordendo il fungo intero. Nel caso in cui si mordesse una porzione di fungo “che in precedenza è stata già morsa” l’effetto del fungo non si svilupperà. Essenzialmente il tutto sarà reso noto dal fatto che apparirà un tag {rimpicciolimento} per la durata di un’ora che indicherà il raggiungimento delle dimensioni ridotte.
Qualche istante dopo aver morso il fungo, si inizierà a notare uno sbrilluccicare che avvolgerà la figura di chi utilizza il fungo. Questo sbrilluccicare formerà una cupola luccicante, attraverso la quale non è possibile vedere, che imploderà su se stessa, andando cosi a svanire rivelando la figura con le nuove dimensioni di colui che ha utilizzato il fungo.
 

Effetti per razza  

Angeli

L'angelo vista la sua natura non percepirà nessun gusto nel mangiare il fungo. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza. Viste le dimensioni che raggiungerà l'angelo, la sua velocità di volo diminuirà leggermente, questo dipenderà sempre dalla stazza iniziale dell'angelo. Anche l'aura da loro emessa sarà proporzionale alle dimensioni raggiunte, e quindi se l’aura ai massimi livelli avrà un’estensione di 3 metri in condizioni normali, a seguito dell’utilizzo del fungo questa avrà un raggio di 30 cm dal corpo di chi la emette. Anche la voce diminuirà notevolmente nella sua intensità, risultando più debole. La velocità di deambulazione, di corsa e di volo risulteranno ridotte, visto le esigue dimensioni dell’individuo sottoposto agli effetti del fungo.

 

Demoni

Il demone vista la sua natura non percepirà nessun gusto nel mangiare il fungo. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza. Viste le dimensioni che raggiungerà il demone, la sua velocità di volo diminuirà leggermente, questo dipenderà sempre dalla stazza iniziale del demone. Anche l'aura da loro emessa sarà proporzionale alle dimensioni raggiunte, e quindi se l’aura ai massimi livelli avrà un’estensione di 3 metri in condizioni normali, a seguito dell’utilizzo del fungo questa avrà un raggio di 30 cm dal corpo di chi la emette. Anche la voce diminuirà notevolmente nella sua intensità, risultando più debole. La velocità di deambulazione, di corsa e di volo risulteranno ridotte, visto le esigue dimensioni dell’individuo sottoposto agli effetti del fungo.
 

Drow

A causa del loro Habitat naturale, le caverne, i drow si sono sempre contraddistinti come amanti dei funghi. Mangiandolo, scopriranno un sapore ricorrente al dolce, masticandolo, invece, si presenterà una leggera punta d’amaro che saranno in grado di percepire grazie al finissimo sviluppo del gusto. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.

 

Elfi

L’effetto del fungo su un elfo sarà inizialmente quello di donare un gusto dolce, quasi piacevole al palato, questo è dovuto al fatto che l’elfo è un essere intimamente legato alla natura, come d`altronde la magia del fungo. Quest’ultimo si presenterà sodo, e il sapore dolce aumenterà con la masticazione. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.
 

Fate

Il gusto che una fata proverà sarà dolce. La peculiarità delle fate è che qualunque sia la forma in cui assumono il fungo queste, raggiungeranno le dimensioni pari ad 1/10 di quelle possedute nella forma eterea. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti,relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.
 

Folletti

Il sapore percepito da un folletto sarà molto dolce. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.
 

Gnomi

Il sapore percepito da uno gnomo sarà molto dolce. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.

 

Hobbit

Il sapore percepito da un Hobbit sarà molto amaro vista la scarsa predisposizione di questa razza alla magia. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.

 

Kendot

Il sapore percepito da un kendot sarà molto dolce. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.

 

Mannari

Un mannaro mangiando il fungo proverà una sensazione analoga a quella provata dall’elfo, accentuando maggiormente il dolce. Alcune peculiarità sono riscontrate nei mannari, negli stadi mutativi. Il fungo non ha effetto, se ad esempio un mannaro in uno stadio mutativo lupus, si ritrovasse a dover mangiare un fungo. Lo stesso avverrà negli altri stadi mutativi.

Nel caso invece in cui un mannaro dovesse sortire gli effetti del fungo appena prima della mutazione spontanea dovuta al plenilunio, ovvero si ritrovasse piccolo prima di assumere le sembianze dei vari stadi mutativi, questo si trasformerà ridiventando grande e annullando cosi l’effetto del fungo. La trasformazione a differenza delle “comuni mutazioni mannariche” sarà accompagnata dal luccichio intorno alla figura del mannaro che pian piano s’ingrandirà andando poi a svanire rivelando la figura mutata del mannaro. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.
 

Mezzelfi

L’effetto del fungo su un mezzelfo sarà inizialmente quello di donare un gusto dolce, quasi piacevole al palato. Quest’ultimo si presenterà sodo, e il sapore dolce aumenterà con la masticazione. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.

 

Nani

Il sapore percepito da un Nano sarà leggermente amarognolo. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.
 

Umani

Un umano mangiando il fungo non percepirà nessun sapore. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti,relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.

 

Vampiri

Dando per scontato che un vampiro voglia mordere il fungo: negli effetti del fungo non si nota nessuna peculiarità particolare, tranne il fatto che, una volta rimpicciolitosi, il vampiro, potrà mordere solamente esseri alla sua portata ovvero che hanno sortito l’effetto del fungo. Si riscontreranno gli Effetti Generali sopra descritti, relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.

 

FAQ sul Fungo

Se mi trovassi ad utilizzare il fungo mentre indosso un’armatura completa, una spada lunga e uno scudo, cosa succederà mentre mi trasformo?
Il sistema è semplice da valutare. Essenzialmente le cose che possono succedere sono due. O gli oggetti spariscono, oppure rimangono intatti. Gli oggetti che spariscono sono quelli che hanno dimensioni totali inferiori a quelle del soggetto che utilizza il fungo, in questo caso l’armatura completa sparirà insieme alla spada e allo scudo, per poi riapparire una volta tornato alla precedenti dimensioni, nelle stesse posizioni in cui le portava in precedenza l’utilizzatore del fungo. Eventuali oggetti più grandi dell`utilizzatore del fungo, e che egli porti con sè, non scompaiono, ma restano nell`ambiente dove si trovano.

Se un fungo morsicato da una persona che si è appena trasformata viene lasciato cadere, e successivamente, viene morso a sua volta da un’altra persona cosa succede?
Niente. L’effetto del fungo si sviluppa solo ed esclusivamente mordendo un fungo intero. Tengo a precisare a riguardo che il fungo non si comporta come un normale oggetto e quindi non sparisce e non si rimpicciolisce, come una spada, che viene tenuta in mano o nel fodero.

Se durante l’utilizzo del fungo,toccassi un individuo più piccolo di me, oppure un animale in generale, la cui stazza sia inferiore alla mia, sparirebbe?
Le considerazioni da fare per quanto riguarda gli esseri viventi devono basarsi sul fatto che l’effetto del fungo è limitato a chi lo morde e agli oggetti che porta indosso. Un essere che viene a contatto con colui che utilizza il fungo, nel momento della trasformazione, né si trasformerà, né sparirà. Stesso da dirsi per quanto riguarda gli animali, che rimarranno con le loro dimensioni. Nulla varierà in loro.

Supponiamo che io mi trovi sotto gli effetti del fungo. Sfrutto quest’effetto per percorrere un piccolo cunicolo che altrimenti mi sarebbe inaccessibile. Cosa succederebbe se, trovandomi ancora all’interno del cunicolo, gli effetti sparissero e ridiventassi grande?
Quando l’individuo ridiventerà grande, andrà a scontrare la sua forza espansiva contro le pareti del cunicolo. Se queste saranno abbastanza spesse e solide da sopportare la forza, l’individuo morirà sotto la pressione esercitata dallo stesso.

Supponiamo che mi trovi rimpicciolito e legato ad un albero. In questa condizione l’effetto del fungo viene a mancare e quindi dovrei ritornare alle precedenti dimensioni. Cosa succederebbe?
La forza espansiva dell’individuo è tale da riuscire a ledere il cordame e ingrandire, e allo stesso tempo liberare dalle corde il “mutante” andando però a provocargli delle lesioni nelle carni. Per quanto riguarda le catene invece non vanno a spezzarsi, vista la loro resistenza, ma costringono le carni del mutante, causando gravi lesioni e lacerazioni. A seconda del luogo in cui sono sistemate, ad esempio il collo, possono portare al decesso dell’individuo per soffocamento.
 

 

Ultimo aggiornamento:  03/03/2012

Torna alla HomePage

 

Web master: Nemesys. Proprietario: Odette.