Gli Elfi - effetti di oggetti, peculiarità, comportamenti

Editti e Documenti relativi

 

Effetti di oggetti  

Malachite

La Polvere causa irritazioni oculari e un forte disturbo olfattivo, nausea. Se inalata in dosi eccessive, o per lungo tempo, provoca perdita olfatto, disturbi del nervo ottico, ipertensione, insonnia, disturbi mentali, edema polmonare fino all’arresto respiratorio dopo 2 ore. Al contatto cutaneo nessun effetto, in caso di ingestione dolori addominali, nausea e, proporzionalmente alla quantità ingerita, rischio di lesione degli apparati interni.

 

Acqua di Fata

L`Acqua delle Fate, una volta entrati a contatto con il particolare effluvio, ha come effetto il blocco totale del tempo per l`ammontare di dieci minuti. Chi ne è colpito avrà percezioni di ciò che accade all`esterno, ma si ritroverà "congelato" e nell`impossibilità di muovere anche lo sguardo. Viene impedita la parola. L'effluvio mantiene in vita le razze che necessitano di respirare per vivere.

 

Cristallo lucente di Mot

I Cristalli potranno essere usati per forgiare oggetti di piccole dimensioni, monili e simili, così come fonte di illuminazione se tenuti interi e usati in quantità pari o superiore a 3. Se venisse usato in chat, genererebbe un bagliore assolutamente inoffensivo simile per illuminazione ad una torcia di luce fredda che si spegnerà nel giro di 30 minuti.

 

Polvere di Fata

L’uso della Polvere conferisce a chi la utilizza un immediato luccichio su tutto il corpo. L’effetto dura per soli cinque minuti. L`effetto generale riscontrato in tutte le razze permane presente. Le controindicazioni riscontrate riguardano il contatto con gli occhi: un fastidio dovuto al corpo estraneo sarà provato dall`Elfo in questione. L`unico consiglio è di sciacquarsi con acqua fresca. Qualora la Polvere sia ingerita, sarà provata un`immediata necessità di rigettarla. E` del tutto impossibile inalare la Polvere.

 

Erbapipa

Per un elfo la diminuzione della sensibilità sarà leggerissima, quasi impercettibile, questo perché grazie alla linfa rossa non risentono dell’abbassamento di pressione come negli umani. Per questa razza la tosse si presenterà in maniera meno frequente, vista la capacità di non risentire della rarefazione dell’aria.

 

Spezia di Palo

La spezia di Palo va assolutamente evitata in quanto aumenta notevolmente la circolazione della Linfa, tanto da esser dannosa e provocare un dissanguamento ancor più repentino. E nei casi di gravi traumi, non sapendo se è presente un sanguinamento interno a livello di qualche viscere, porterebbe a morte immediata.
Unicamente per uso locale tintura o unguento su cute contusa ma integra, quindi priva di Ferite.
Come effetto collaterale indesiderato, vista la naturale chiarezza della pelle, si potrebbe pensare ad una residua colorazione giallastra della cute dopo l’applicazione dei medicamenti a base della spezia che con il tempo andrà riassorbendosi.

 

Bacca di Honorius

L’effetto della bacca dura un massimo di mezz’ora (tre azioni) durante i quali l’elfo subisce una scarica di adrenalina che moltiplica la sua agilità e la velocità. La forza aumenta seppur in maniera ridotta rispetto alle sue caratteristiche principali. In quel frangente non percepisce forte dolore, un pugno sarà percepito come una leggera pacca. Tuttavia allo scadere dell’effetto la forza dell’elfo si troverà ad 1 e non gli sarà possibile effettuare movimenti di alcun tipo. Stremato ed in balia della situazione, i colpi subiti procureranno dolore acuto e concentrato e nella maggior parte dei casi condurranno l’elfo allo svenimento.

 

Fiore d'essenza

Nei confronti dell`utilizzatore, a prescindere dalla sua razza, saranno capaci di perdere la propria austerità e di risultare anche socievoli. Durante tutta la durata degli effetti, per chi li subisce, eventuali millenarie diatribe razziali potrebbero essere inesistenti.

 

Ghiaccio Perenne

Grazie alla maggiore capacità di circolazione del sangue (o linfa rossa), il gelo può essere sopportato meglio rispetto ad un umano. Al primo turno di esposizione i riflessi saranno lenti, la pelle biancastra e i movimenti difficoltosi, soprattutto nelle estremità delle articolazioni. Al secondo turno gli effetti diminuiranno, limitandosi a brividi, formicolii e intorpidimento; al turno successivo gli effetti scompariranno.

Fungo Pong Fer Konig

L’effetto del fungo su un elfo sarà inizialmente quello di donare un gusto dolce, quasi piacevole al palato, questo è dovuto al fatto che l’elfo è un essere intimamente legato alla natura, come d`altronde la magia del fungo. Quest’ultimo si presenterà sodo, e il sapore dolce aumenterà con la masticazione. Si riscontreranno gli Effetti Generali relativi all’utilizzo del fungo, anche in questa razza.

 

Caratteristiche, comportamenti, peculiarità  

Gravidanza

Gravidanza diagnosticabile 30 giorni circa dalla fecondazione (Periodo di gestazione 3 mesi).

 

Navigazione

Nessun malus.

 

Fasce di età

Raggiungono la maturità intorno ai 500 anni. Non sono conosciuti casi di morte per vecchiaia di Elfi.

Infanzia: 0-15 anni

Fanciullezza: 16-39 anni

Adolescenza: 40-99 anni

Età adulta: 100 anni e più

 

Malattie conosciute

Tendinite.

 

Cause di morte

- Testa, parte sensibile: ferite medio/gravi per giungere alla morte.
- Collo, parte sensibile: ferite medio/gravi per giungere alla morte.
- Busto, parte sensibile: ferite medio/gravi per giungere alla morte.
- Altre cause di morte: ferite medie/gravi in un qualunque altro punto del corpo possono provocare dissanguamento, visto che la linfa rossa del corpo scorre più velocemente del sangue; tutti i Veleni mortali che possono fare effetto sulla Razza.

 

Ubriachezza

Si ubriacano in META` tempo rispetto agli Umani, e si riprendo in META` tempo rispetto a loro.

 

Veleni

Tutti i veleni agiscono nella metà del tempo necessario per agire sugli umani (mezz`ora invece di un`ora, ad esempio). I veleni a base vegetale, invece, agiscono sugli elfi nello stesso tempo che impiegano per gli umani (un`ora per gli umani, un`ora per gli elfi). La tossina contenuta nel sangue Drow a contatto con la pelle di un Elfo provoca una serie di vesciche che interessano solo l`area esposta al contatto cutaneo. Se una discreta quantità di sangue fresco di Drow entra in circolo nel corpo di un Elfo, quest`ultimo si avvelenerà evidenziando sintomi di febbre molto alta e forte nausea che se curati costantemente svaniranno nell`arco di quattro giorni. Altrimenti i sintomi si protrarranno per una settimana prima di svanire.

 

La Crescita degli Infanti e degli Adolescenti

0-15 anni - Infanti

Al momento della nascita, il bambino Elfo avrà un aspetto essenzialmente simile ad uno Umano, sebbene si distingua da quest’ultimo per la presenza delle orecchie appuntite. Già dai primi giorni di vita sarà dotato del colore degli occhi che lo contraddistinguerà per tutta la vita, rispetto agli Umani che possono tendenzialmente mutare il loro colore intorno al primo mese di vita. Lunghezza compresa fra i 40-70 cm massimo, leggermente più lunghi di quelli Umani, di peso invece compreso fra i 2 ed i 3,50 kg, più leggeri, in virtù della loro razza. Lo svezzamento di un bambino Elfo sarà diverso da quello di un bambino Umano, perché gli Elfi, a differenza di questi, non necessitano di molti pasti al giorno e comunque sempre in quantità molto minori. Sempre in confronto ai neonati Umani, che necessitano di molte ore al giorno di sonno, saranno sufficienti 6 ore di riposo in totale (da intendersi NON come sonno in senso umano), solitamente dopo i pasti principali (poppata mattiniera, prandiale, serale), e non possono soffrire di patologie come: febbre, coliche, reflusso esofageo, né di effetti legati agli sbalzi di temperatura, sia nel freddo che nel caldo. Il resto delle loro abilità, tattili, olfattive, visive e uditive saranno più acute che nei bambini umani, come pure le abilità motorie e lessicali. Diciamo, in altri termini, che già intorno agli 8- 9 mesi un bambino Elfo che parla e cammina come uno umano di 2 anni sia perfettamente normale, anche se la sua tendenza a socializzare sarà piuttosto distaccata (salvo casi particolari), e limitata, almeno fino agli inizi dell’adolescenza, più che altro ai suoi pari razza; intensissimo il rapporto che viene instaurato coi propri genitori, soprattutto dal punto di vista affettivo, che si può allargare però anche a membri non così diretti della famiglia per circostanze che dipenderanno dalla storia del pg. Possono sviluppare buone qualità disegnative, musicali, letterali già dal primo anno d’età (sempre comunque per confronto con gli esseri umani), come pure possono manifestare una spiccata curiosità per il mondo che li circonda, tale da spingerli a richiedere continuamente spiegazioni sugli argomenti più disparati ed a cimentarsi direttamente nella conoscenza di ciò che li circonda.

15-40 anni- Fanciullezza

Arrivati alla Fanciullezza, lo sviluppo fisico e quello intellettuale dell’Elfo accentuerà la sua divisione: dal punto di vista fisico, l’Elfo, rispetto ad un Umano, sembrerà sempre più piccolo della sua età, e più “delicato”, per via del fisico tendenzialmente più esile ed armonico, privo di massivi muscoli. D’altro canto, però, le caratteristiche tipiche della sua razza quali: notevole agilità di movimenti, fini capacità uditive e visive e percezioni amplificate lo renderanno sempre una spanna più in alto degli altri “coetanei” di altre razze, tanto più se si considera che col progredire degli anni quelle stesse qualità tendono ad affinarsi e svilupparsi sempre di più fino a giungere alla completa maturazione. Generalmente possono oscillare ad un’altezza compresa fra 160-170 cm massimo (escluse particolarità della stirpe), ma il loro peso sarà sempre inferiore rispetto agli standard Umani. Il resto delle caratteristiche fisiche varia a seconda delle scelte fatte dal giocatore all’inizio del percorso scelto, considerando comunque che i maschi tenderanno ad assomigliare più alla madre, e le femmine al padre (secondo uno schema canonico anche per gli Umani).
Diverso invece lo sviluppo intellettuale: l’Elfo continuerà a sviluppare a notevole rapidità sia le proprie abilità razziali innate, sia la coscienza del proprio Io, del suo rapporto col Mondo della Natura e del suo ruolo e scopo in merito, anche se ancora in questa fase di Fanciullezza ancora in maniera piuttosto “spensierata”. Comincerà ad indirizzare la sua spiccata curiosità verso strade precise (la magia, l’arte, la musica, la letteratura, la disciplina militare, ecc.), che però coltiverà ancora come un piacevole passatempo, e non come un obbligo formativo. Non bisogna dimenticare che del resto un Elfo di 40 anni è “giovane”, agli inizi della sua millenaria vita, quindi non sente come impellente il bisogno di dedicarsi ad una disciplina che lo caratterizzerà ed accompagnerà per tutto il resto della sua vita. Per il rapporto coi familiari, vale quanto detto a proposito degli Infanti, anche se la tendenza “affettuosissima” viva nei primissimi anni di età comincerà leggermente a diradarsi a favore di una visione delle figure materna e paterna come “modelli” da seguire ed ammirare.

40-100- Adolescenza

Ancora una volta, sviluppo fisico ed intellettuale proseguono su binari diversi. La crescita a livello fisico continuerà ad essere lenta, ma costante, anche se è in questa fase che l’Elfo comincia ad assumere i “tratti” che lo contraddistingueranno per tutto il resto della sua vita, ed è sempre in questa fase che la sua differenza rispetto ad un Umano sarà più palese: un Elfo, ad 80 anni circa, apparirà infatti ancora nel fiore della sua giovinezza, pieno di energie e di facoltà acute, mentre un essere Umano starà vivendo gli ultimi anni della sua esistenza. Lo sviluppo intellettuale a questo punto è invece già ad uno stadio avanzato di maturazione: pur non disdegnando svaghi tipicamente adolescenziali, è in questa fase che i giovani Elfi cominciano ad intraprendere con costanza e dedizione la strada e la disciplina che hanno sentito come più vicina alla loro natura, e a modellare il carattere ed il codice di comportamento etico che sentono come propri. Per quanto riguarda il rapporto coi genitori, la fase detta “affettuosa” ora sparirà del tutto lasciando spazio ad un amore maturo, che porterà i ragazzi Elfi ad avere premura dei loro congiunti ed a guardare loro come maestri cui attingere nozioni cognitive e comportamentali. Per le Elfe, sempre a questo stadio possono cominciare a maturare in maniera vivida le passioni verso individui del sesso opposto (in coincidenza con il raggiungimento del pieno sviluppo), la cui fantasia nello gestirle ed articolarle può essere lasciata liberamente ai giocatori, purchè comunque conformi alle regole generali circa il comportamento della Razza.

 

Tatuaggi

 

Epidermide: il colorito, tendenzialmente roseo, è variabile nei toni sfumati del bianco che spazia dal lattescente, al perlato, al niveo fino ad arrivare ad assumere tonalità tendenti all`azzurro chiaro, deve la sua colorazione alla peculiarità del sangue elfico di contenere una sostanza (linfa rossa) che è propria degli Elfi.
Effetti: La Linfa non crea alcun problema. Comportamento analogo agli umani.

 

Incroci possibili a fini riproduttivi

Gli Elfi possono riprodursi per via sessuale con le seguenti razze:

- Drow, generando un Mezzelfo

- Elfi, generando un Elfo

- Mannari, generando un Mezzelfo

- Mezzelfi, generando un Mezzelfo

- Umani, generando un Mezzelfo

   
Compatibilità con Gilde e Mestieri  

Paratico di Governo

 
Corte di Giustizia  
Ammiragliato Ducale  
  Guide di Lot  
Cavalieri di Themis  
Ordine dei Cerusici  
Corte di Mot  
Furie di Mot  
Detentori dell'Arcana Saggezza  
Regia Compagnia delle Armi  
Corte del Nibbio  
Corte della Signora  
Corte di Erik  
Ordine dei Mecenati  
Corpo dei Dragoni  
I Picari  
Banda dei ladri  
Reggia dei Miserabili  
I Pirati  
Sacro Ordine del Leone  
Paladini dell'Antico Codice  
Orda dei Barbari  
Ordine dei Samurai  
Cavalieri Erranti  
Masnada dei Mercenari  
Scorpioni di Antares  
Armata Ducale  
Cavalieri di Simeht  
Cavalieri Neri  
Masseria di Lot  
Sensali di Lot  
Convivio degli Appassionati di Belle Arti  
Reggimento Legio Victrix  
Compagnia Teatrale  
Compagnia dei Musicanti  
Bardi di Lot  
Ordine dei Maghi dell'Alba  
Ordine dei Maghi del Crepuscolo  
Congrega delle Streghe  
Ordine dei Maghi della Notte  
Stregoni della Setta Oscura  
Ordine Sacerdotale di Themis  
Chierici di Lot  
Signori dei Draghi della Luce  
Confraternita dei Druidi  
Tribù degli Sciamani  
Custodi dell'Ade  
Setta dei Necromanti  
Signori dei Draghi delle Tenebre  
Monaci di Simeht  
Ateneo delle Scienze Naturali  
Ordine degli Alchimisti  
Combutta del Piccolo Popolo  
   

F.A.Q. Razziali

Amnesie e memoria elfica

Può un Elfo avere amnesie, anche temporanee dovute a magie o colpi in testa?
Gli Elfi non possono contrarre MAI malattie di alcun tipo, neurologiche come di qualsiasi altra natura (virale, infiammatori, ecc.) se ciò avviene per CAUSE Naturali.
Se, però, ricevono un pesante colpo in testa o sono oggetto di uno specifico cast ne risentono come tutti gli altri, quindi anche un`amnesia, se di natura magica, è possibile.

 

Il legame empatico

Per stabilire un legame empatico tra due elfi è sufficiente che solo uno dei due abbia l`anzianità necessaria (un anno e mezzo) oppure tutti e due devono avere l`anzianità?

Tutti gli Elfi possono sviluppare un legame empatico fra di loro, a partire dall`adolescenza (per le fasce d`età- vedere schemetto). Ma gli effetti dell`empatia saranno diversi a seconda dell`anzianità: se un Elfo di 18 anni UMANI (per esempio) si approccia all`empatia per la prima volta, non riuscirà ad assorbire tutto il messaggio empatico nè a mantenerlo a lungo; inoltre, al termine del "contatto" empatico, si sentirà spossato, confuso, perchè "travolto" da una serie di sensazioni che ancora non sarà in grado di discernere fra proprie, e quelle dell`altra persona.
Più "invecchia", più migliora la propria capacità empatica. Finchè ad un`anzianità sufficiente riesce a percepire e trasmettere perfettamente.

 

Ancora sul legame empatico

Qual è il modo migliore per giocarsi un legame empatico?

Innanzitutto si tratta di un BONUS, quindi si può utilizzarlo SEMPRE ed essendo un`abilità innata dell`elfo, non occorre eseguire passaggi preparatori specifici come quando si lancia una Skill. Con l`Empatia si può scegliere di comunicare e/o condividere pensieri e stati d`animo (ma solo quelli, niente PENSIERI o discorsi interi, perchè non si tratta di Telepatia) con:
1. altri Elfi (con il proprio PG deve avere un legame molto molto forte)
2. animali
3. piante
4. rocce (per quanto assurdo possa sembrare. E` un`interessante spunto di gioco)
Niente contatto empatico con altre razze come si legge anche nell`Anatomia.
Ora arriva la parte che sembra "ostica": quella dell`avvio tramite contatto. Significa che se il PG vuole ad esempio leggere lo stato d`animo di una Quercia, lo può fare toccandola fisicamente, stabilendo proprio un contatto con lei. Ma prima, è necessario che l'Elfo sia in uno stato di "pace dei sensi", come se stesse meditando.
 

Elfi antichi e magia

E' possibile che un Elfo antico percepisca se chi ha di fronte sia un fruitore di magia?

Gli Elfi che non nascono da un`emanazione di un Dio nè hanno capacità di percezione che travalicano i sensi materiali, seppur molto affinate. Non possono quindi percepire le presenze magiche/mistiche nemmeno se si è tra i più antichi presenti nel granducato.
 

L'età degli Elfi e le equivalenze

In che modo gli anni elfici corrispondono a quelli umani? E' possibile individuare un rapporto costante tra le due età, se si volessero paragonare?

Per una questione puramente matematica non è possibile stabilire un rapporto esatto dell`età elfica con l`umana. Si può scrivere quanti anni dimostri a vederlo dall'esterno come se fosse umano, meglio ancora però considerare direttamente l'età elfica.

 

Come si gioca il Bonus del movimento nei boschi

Se si volesse utilizzare il Bonus 3 del movimento nei boschi, come si deve fare? Occorre concentrarsi?

Non si tratta di una Skill ma di un Bonus. Quindi applicabile SEMPRE, purchè nelle condizioni necessarie (che in questo caso, equivalgono a trovarsi in un posto APERTO, completamente NATURALE e in sintonia con l`essere Elfo. In un deserto, come alla Baia, un Bonus del genere non sarebbe applicabile).
Stabilito ciò, in quanto Bonus, tecnicamente non ci sarebbe bisogno di una preparazione tecnica, come accade per le Skill. Però trattandosi di un bonus che crea MOLTO gioco (a livello scenico-visivo) la cosa migliore da fare è giocarselo per gradi.

Es. 1) Gnocchelfo arriva al Bosco, vede baraonda, *puff*, si mimetizza alla Houdini. ERRATO.

Es. 2) Gnocchelfo arriva al Bosco, nota una situazione che non gli piace e da cui si vuole tirare fuori, allora decide di allontanarsi senza troppo dare nell`occhio. Si concentra,stabilisce un legame profondo con l`ambiente ch lo circonda, i suoi respiri, finchè il suo corpo, gradualmente, non si confonde con quello della natura circostante. CORRETTO

Ovviamente l`esempio 2 è tutto insieme per far capire, ma non si può mettere in un`unica azione tutto questo papiro di roba: bisogna spezzettare il tutto. E ricordare che con questo Bonus ci si può SOLO MUOVERE: niente armi.

 

L'empatia elfica

Utilizzando l'empatia elfica è possibile parlare con la mente?

L`empatia è diversa dalla telepatia e un dialogo telepatico, non empatico, non è possibile. Inoltre per poter utilizzare questa dote è necessario che ci sia un contatto fisico tra i due Elfi.
Quindi riassumendo, l`empatia richiede il tocco tra le persone con cui vi è il legame e non vi è mai trasmissione di pensieri quanto semplicemente di emozioni.

 

Rapporto Elfi Vampiri

Che tipo di rapporto intercorre tra Elfi e Vampiri?
In tre parole il rapporto RECIPROCO tra vampiri ed elfi è riassumibile in un motto "Vivi e lascia vivere"
Nella fattispecie:
ELFO->VAMPIRO
Un elfo non è un mannaro quindi, sebbene non condivida lo stile di "vita" dei vampiri, si reputa una creatura super partes che dall`alto della sua "perfezione" lascia che si scannino tra loro quelli di altre razze. Come ha antipatia verso le creature come i folletti così può averla verso i vampiri mantenendo un`affinità maggiore con le creature legate alla Natura.
Mantiene così verso il vampiro il giusto distacco senza cercare il conflitto e riuscendo così rapportarsi con lui CIVILMENTE.
VAMPIRO->ELFO
Agli occhi del vampiro l`elfo appare completamente indifferente e inutile, può esistere come no in quanto non ricava nemmeno l`utilità di cibarsi del suo sangue. Può tutt`al più intercorrere un normalissimo sentimento che varia dalla stima all`antipatia più per il carattere del singolo elfo che della razza in generale.

 

Cotte di maglia e capacità di arrampicarsi

Un Elfo con una cotta di maglia è in grado di arrampicarsi su un albero?

Un elfo può salire su un albero indossando una cotta di maglia a patto però che si rispetti il Malus citato in anatomia:
Malus 3: Limitazioni di Armi e Armature
L`elfo che indossa un`armatura media si muove alla velocità di una volta e mezzo l`umano (pari a un mezzelfo, leggi il bonus dei mezzi sotto citato), con un’ armatura leggera non subisce limitazioni, non può usare armi o armature pesanti.

Prima di tutto come dice il regolamento:
Elfi: Il peso dell’armatura ne rallenterà la velocità del movimento equiparandola a quella di un mezzelfo.
Quindi non avrà l’agilità tipica dell’elfo ma sara più lento e più impacciato nel movimento.

Citazione da anatomia mezzelfi
Bonus 1: Agilità, Velocità, Resistenza
I mezzelfi dopo gli elfi ed i drow sono i più veloci, i più agili e i piu resistenti. La loro velocità è a metà tra quella umana e quella degli elfi e dei drow. Stesso discorso vale per i loro salti.


Secondariamente l’elfo perde il bonus di Silenziosità. Con cotta di maglia ed armi varie un elfo non sarà silenzioso nel salir su un albero come lo sarebbe altrimenti. Sono comunque oggetti che fan rumore.

Inoltre un elfo ha una forza fisica notevolmente ridotta rispetto ad un umano.
Questo gli rende impossibile l’issarsi a forza di braccia su un albero.
Potrà salire sul ramo più basso (a patto che non superi l’altezza dell’elfo) e poi spostarsi camminando sui rami e passando da un ramo all’altro.

Cito da anatomia
Apparato Muscolare: Le particolari fibre muscolari degli elfi hanno, rispetto a quelle umane, maggiore velocità di contrazione, minore capacità di contrazione e maggiore capacità di restare contratte nel tempo garantendo rispettivamente maggiore agilità, minore forza e maggiore resistenza. L’Elfo dispone, quindi, di una struttura muscolare che risulta più flessibile, scattante e resistente di quella umana se sfruttata per muoversi o per attività aerobiche permettendo all’Elfo un’agilità fuori dal comune. Di contro quella elfica è una struttura muscolare più delicata e soggetta ad infiammarsi se sottoposta a sforzi notevoli o continuativi che richiedano al muscolo un lavoro di potenza piuttosto che di agilità. La muscolatura elfica non si sviluppa in volume e non s’atrofizza in alcun modo.
Apparato Osseo: Simile a quello umano per conformazione e modalità generale d’azione. Le ossa risultano più flessibili e porose, guadagnando in elasticità e resistenza, donando maggiore leggerezza all’impianto osseo. Sono più difficili da rompere anche se pesano meno. In caso di fratture non c’è mai la scomposizione.


Può quindi salir sull’albero a patto che il ramo più basso non sia più alto dell’elfo in questione.
Inoltre risulterà per l’elfo un esperienza molto stancante e faticosa al punto di debilitarlo fisicamente - calcolando che scalare un albero con una cotta di maglia è un'impresa non da poco, anche per un essere umano. Quindi possono arrampicarsi ma facendo affidamento all’agilità più che alla forza.

 

Sintomi della gravidanza

Quali sintomi presenta un'Elfa in gravidanza?

Le Elfe provano sintomatologie come tutte le altre razze se non di più. E questo perchè un bambino è comunque un "corpo estraneo" che si forma dentro il corpo dell`Elfa, rompendo il classico equilibrio perfetto dell`organismo elfico (pur nella bellezza del caso). Quindi: si a spossatezza, nausea, capogiri, ecc ecc. Poi certo, la cosa uno se la gioca a suo piacimento, a seconda del tipo di sensibilità che si desidera mostrare.

 

Udito elfico

Da sette otto metri, con vento a favore e a voce normale, un elfo può udire quantomeno tratti della conversazione?

Come premessa c’è da dire che sette metri sono una distanza esigua. Anche un umano può “intercettare” una conversazione a questa distanza. Magari non comprende tutto e sente alcuni stralci ma può sentire.
Detto questo passiamo all’elfo. Citando dall’anatomia:
Bonus 2: Percezione amplificata
Gli Elfi hanno una percezione sensoriale potentissima. Sono in grado di vedere, udire, percepire odori a distanze superiori rispetto a quasi tutte le altre Razze.

Udito E’ capace di ascoltare al doppio della distanza di un umano. Di contro l’elfo risentirà particolarmente dei forti rumori, sopratutto se improvvisi e che lo colgano impreparato. Per rumori fortissimi (come l’esplosione di una cassa di pirica da 15Kg, il ruggito di un drago a brevissima distanza e similari) rimarrà stordito o troverà impedimento nell`ascoltare perfettamente i suoni (ai livelli di un umano, se non meno) per 3 azioni/30 minuti.

 

Detto questo direi che è perfettamente coerente che un elfo senta quanto viene detto a sette metri di distanza. Magari può perdere alcuni stralci di conversazione dovuti alla sovrapposizione delle voci, ma in linea generale si, può sentire. A patto comunque che non si parli un linguaggio che l’elfo non conosce (come il mannarico o il Drowish) in questo caso un elfo non capirebbe quanto viene detto.
 

Gravidanza adolescenziale

Un'Elfa può partorire a 40 anni?

Sì, presupponendo che si tratti di una gravidanza adolescenziale, è possibile.

 

Ferite magiche pregresse

Un Elfo può avere delle ferite magiche da BG di natura permanente, nonostante l'anatomia affermi che non è possibile avere cicatrici?

No, non è consentito avere da BG caratteristiche in contrasto con l'anatomia di razza.

 

Barba e baffi

Un Elfo con barba e baffi può essere un'aberrazione?

Dal momento che barba e baffi sono peculiarità proprie di altre razze, tra cui non quella Elfica (cito anatomia: "I maschi non presentano in nessun caso né barba né baffi"), - la caratteristica non può essere aggirata neppure richiedendo apposita aberrazione.
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 27/08/2012

Torna alla HomePage

 

Web master: Nemesys. Proprietario: Odette.