Editti dell'AGM
   

EDITTO II : Delle Resurgo

(10 novembre 2011)

 

Resurgo ordinarie

Le gilde abilitate a tali pratiche (1 invocazione + rituale) sono le mistiche:
- Ordine Sacerdotale della Dea Themis
- Chierici di Lot
- Confraternita dei Druidi
- Custodi dell`Ade
- Monaci di Simeht
- Setta dei Necromanti
- Tribù degli Sciamani

Corrispondenza tra Allineamento, Razze e Gilde abilitate alla resurrezione:

Il rito di resurrezione segue l’allineamento del defunto:
- PERSONAGGI DI INCLINAZIONE POSITIVA possono risorgere con le gilde di allineamento positivo o neutrale;
- PERSONAGGI DI INCLINAZIONE NEUTRALE possono risorgere con gilde di qualsiasi allineamento;
- PERSONAGGI DI INCLINAZIONE NEGATIVA possono risorgere con le gilde di allineamento negativo o neutrale.

FANNO ECCEZIONE:

Angeli: Chierici di Lot, Ordine Sacerdotale della Dea Themis;

Fate: Chierici di Lot, Ordine Sacerdotale della Dea Themis, Confraternita dei Druidi – La loro indole le mantiene legate unicamente a Themis e Gaia, Tribù degli Sciamani (solo fate di allineamento neutrale);

Folletti: Confraternita dei Druidi; i Druidi sono in grado di risorgere anche la Pianta Simbiotica, ossia la pianta da cui il Folletto deriva la sua esistenza e alla quale è legato in maniera indissolubile; Tribù degli Sciamani, alla morte dei Folletti il Grande Spirito non agisce solo sul corpo privo di vita ma in caso di esito positivo del rituale un fulmine gemello a quello che va a ridare vita al Folletto, cade dal cielo nel luogo segreto ove è situata la Pianta Simbiotica. La scarica elettrica, mistica, dona rinnovato vigore ed energia alle radici della pianta, scorrendo nel terreno, affiancando e rafforzando il volere di Gaia, sino a farla sbocciare di nuova vita; Per i folletti di allineamento positivo, è possibile richiedere un rito congiunto fra Druidi o Sciamani e la Gilda Mistica Positiva desiderata;

Gnomi: Confraternita dei Druidi, Custodi dell`Ade, Tribù degli Sciamani;

Mannari: Confraternita dei Druidi e Tribù degli Sciamani - Fanno eccezione i fedeli a divinità diverse da Gaia, che possono risorgere con le Gilde abilitate affini al culto professato dal personaggio.

Demoni: Monaci di Simeht, Setta dei Necromanti;

Vampiri: Custodi dell`Ade, Monaci di Simeht, Setta dei Necromanti.

Tempistica:
Il tempo minimo in cui l’anima vagherà in Ade non potrà essere inferiore agli 8 (otto) giorni mentre quello massimo di permanenza non potrà essere superiore a 30 (trenta) giorni.

A partire dal 9° (nono) giorno (compreso) dalla morte, in seguito alla comunicazione in Bacheca “Annunci della Grande Consolatrice” da parte dei Custodi dell’Ade dell`avvenuto passaggio dell`anima al II Stadio, al gioco in Ade avvenuto almeno una volta e al ritrovamento del corpo, si potrà procedere alla celebrazione del Rito di Resurrezione, il quale, comunque, potrà essere organizzato anche prima, in modo da rendere la scadenza del termine (ovvero il nono giorno precedentemente citato) la data esatta dello svolgimento della cerimonia.

Riduzione dei tempi, eccezioni:
a. Potranno beneficiare di tale privilegio oltre ai Nobili anche i membri delle Gilde Mistiche che si occupano di Resurgo Mortis, i Luminari del Senato dei Clan, i membri della Compagnia dell`Anello del Fato e i Governatori.

Per tali categorie il tempo minimo di permanenza in Ade è fissato in 4 (quattro) giorni e dal 5° giorno compreso dalla data della morte sarà possibile procedere al rito, organizzato anche preventivamente e sempre previo ritrovamento del corpo del defunto e comunicazione di passaggio al II Stadio dell`anima, da parte dei Custodi dell`Ade.

Smarrimento, distruzione del corpo, sottrazione del cadavere o di parte del cadavere:
In caso di smarrimento, distruzione parziale o totale del corpo o sottrazione parziale o totale del cadavere o delle sue ceneri, il rituale di resurgo sarà possibile per mezzo di oggetti cari al defunto tramite “Trasmutazione Corporea” dell’anima stessa. Ciò può esser fatto tramite qualsivoglia rituale che permetta ad un’anima di divenire fisica. Il tutto, però, non potrà avvenire prima del nono giorno compreso dalla data del decesso. In caso di beneficiari della riduzione dei tempi, il tutto non potrà avvenire prima del quinto giorno compreso dalla data del decesso.
Per Fate (il cui corpo scompare in caso di morte) o per i Vampiri (il cui corpo si disgrega) la resurgo avverrà sempre tramite Trasmutazione Corporea dell`anima stessa ma seguirà l’iter standard.

Per gli Angeli il rito di resurgo deve avvenire necessariamente in presenza di un altro appartenente alla razza angelica, che sia il celebrante o un conoscente del defunto, giacchè il rituale andrà a buon fine solo nel caso in cui un Angelo pronuncerà il vero nome celestiale del caduto.
Ai fini della Resurgo, non è necessaria la presenza del corpo della vittima.


Iter tassativo delle resurgo:

a. Segnalazione ai Custodi dell’Ade del thread riguardante la morte del personaggio interessato.

b. Annuncio presso la bacheca “Annunci della Grande Consolatrice” da parte dei Custodi del II Stadio dell`Anima.

c. Pagamento dell`obolo simbolico (pari a 100 monete) presso i Custodi dell`Ade

d. Gli affiliati del defunto contatteranno, rigorosamente on game, la corporazione mistica di competenza secondo lo schema di cui sopra.

e. La Gilda di competenza verificherà che siano presenti tutti i requisiti necessari per procedere alla resurgo del personaggio interessato.

f. La Gilda (in base alle disponibilità del defunto e degli eventuali testimoni), stabilirà la data in cui verrà effettuato il rito e ne darà regolare comunicazione in Bacheca “Annunci della Grande Consolatrice”.

g. L`obolo da versare alla gilda mistica che si occuperà della resurgo varia a seconda del carisma del defunto:
• Signore/Signora: max 5000
• Lord/Lady: max 4000
• Sir/Milady: max 3000
• Messere/Dama: max 2000
• Cittadino Emerito: max 1000
• Cittadino: max 500
• Viandante: max 150
• Straniero: max 100
Nota bene: la gilda interessata è libera di non chiedere versamenti in moneta oppure di richiedere forme di pagamento alternative, purchè non contrarie alle leggi del Granducato, al buoncostume e alla morale comune.

h. Non oltre 24 ore dalla resurgo sarà obbligatoria l`apposizione del risultato della stessa, nel thread riguardante la morte del defunto presso la Bacheca "Annunci della Grande Consolatrice".

Resurgo d`ufficio
La resurgo d`ufficio è riservata ai giocatori non facenti parte di alcuna Corporazione o Clan.
Dopo 30 giorni dall`affissione del Certificato di Morte presso l`apposita Bacheca la resurgo d`ufficio può essere richiesta a qualsiasi Gilda preposta ad effettuare resurgo d`allineamento affine a quello del defunto.
E` necessario giocare il rito di resurgo con la Gilda scelta.
Alla razza Angeli è consentito risorgere dopo 20 giorni dalla data d`affissione del Certificato senza alcun rito (come previsto dall`anatomia vigente).

La gilda che ha cambiato il simbolo al richiedente ha il compito di aggiornare la Bacheca "Annunci della Grande Consolatrice" con un messaggio che dichiari il ritorno in vita del defunto.

Resurgo automatica
La resurgo automatica è riservata a tutti quei giocatori che, trascorsi 60 giorni dalla data d`affissione del Certificato di morte, richiedono ad una qualsiasi gilda abilitata la rimozione del simbolo da defunto.
Non è necessaria alcuna giocata, ma va apposto il certificato di avvenuta resurgo presso l`apposita bacheca.

 

   

 

Ultimo aggiornamento: 20/04/2012

Torna alla HomePage

Web master: Nemesys. Proprietario: Odette.